La lettera del Vescovo Pietro ai presbiteri per l’inizio del Giubileo della Misericordia

A tutti i Presbiteri diocesani e religiosi

della Chiesa di Ischia

 

Carissimi presbiteri,

il Signore vi dia pace!

Il Giubileo Straordinario della Misericordia indetto l’11 aprile scorso dal Santo Padre Francesco con la Bolla Misericordiae Vultus, nel cinquantesimo anniversario della conclusione del Concilio Ecumenico Vaticano II, è ormai vicino!

Sarà una grande occasione per tutti noi per sperimentare l’Amore misericordioso del Padre che, in Cristo, ci viene incontro per farci dono del Suo sguardo di salvezza e ci chiama a diventare misericordes sicut Pater, misericordiosi come il Padre!

Avrà inizio per la Chiesa universale il prossimo 8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione, e in ogni diocesi del mondo, nella domenica successiva, Terza di Avvento.

 

Vi annuncio, perciò, con gioia che

la Chiesa di Ischia entrerà nel Giubileo della Misericordia

sabato 12 dicembre ore 18.00.

La Liturgia avrà inizio alle ore 17.00 nella Chiesa di Gesù Buon Pastore in Ischia e proseguirà nella Chiesa Cattedrale con il Rito di Apertura della Porta Santa e la Celebrazione della Santa Messa.

L’Anno Santo è un’occasione speciale per vivere un’intensa esperienza della Misericordia di Dio: un dono grande per tutta la Chiesa affinché essa diventi testimone sempre più credibile di Gesù Cristo, Volto della misericordia del Padre (cfr. MV 1).

Invito, pertanto, vostro tramite, l’intero Popolo di Dio che è in Ischia a prendere parte alla celebrazione di apertura del Giubileo con cuore grato e disponibile.

Dispongo che in quella giornata sia sospesa la celebrazione di ogni Santa Messa pomeridiana e serale in tutto il territorio della Diocesi.

Per annunciare all’Isola l’inizio dell’Anno della Misericordia, alle ore 16,00 di quello stesso giorno, in segno di giubilo, le campane di tutte le chiese suoneranno a festa.

Di questa lettera si dia lettura al Popolo santo di Dio che è in Ischia in tutte le celebrazioni liturgiche di domenica prossima, 6 dicembre.

Ad essa seguirà, per ulteriori informazioni relative all’Anno Giubilare, una mia specifica notificazione.

Sia l’Anno Santo per tutta la Chiesa, e in modo speciale per la nostra, come auspicato dal Santo Padre, un tempo favorevole, perché renda più forte ed efficace la testimonianza dei credenti (cfr. MV 3).

Assicurando la mia preghiera per voi e per le comunità a voi affidate, vi chiedo di fare altrettanto per Papa Francesco e per me!

Maria, la Madre della Misericordia, interceda per noi!

Vi saluto nel Signore Gesù e vi benedico!

Ischia, dalla Sede Vescovile, addì 29 novembre 2015

Il vostro vescovo

 + Pietro

FacebookTwitterEmailCondividi

© 2014 - Diocesi di Ischia web@chiesaischia.it